Pool Libertas Cantù  «Un passo falso ci sta»
Roberto Cominetti del Pool Libertas impegnato in ricezione (Foto by foto fabrizio cusa)

Pool Libertas Cantù

«Un passo falso ci sta»

Volley A2 - Cominetti contro Lagonegro (1-3) ha segnato 15 punti. «La classifica resta positiva, siamo sempre settimi»

Nell’1-3 subito contro Lagonegro, Roberto Cominetti ha messo a terra 13 palloni. Non male, specie per uno che soltanto un paio di anni or sono il parquet non l’ha quasi mai toccato e che, invece, da questa stagione è diventato un elemento fisso del sestetto titolare della Libertas.

Dopo dieci giornate, la sua Cantù veleggia in settima piazza, a ridosso delle avversarie dirette. Una posizione importante, soltanto scalfita dal passo falso interno di domenica pomeriggio. «E’ andata come è andata», dice Cominetti. Questo, «un po’ per demerito nostro, un po’ per merito dei nostri avversari, bravi a sfruttare le occasioni». Detto che quello fin qui vissuto è stato senza dubbio «un buon inizio di campionato», la Libertas aspira a confermare quanto già fatto e, se del caso, perfino a migliorarlo.

«L’obiettivo era e rimane entrare nelle prime otto al termine della stagione regolare», conferma Cominetti, che sottolinea le quattro vittorie consecutive colte prima dello stop contro la Geosat Geovertical («A Cantù non si vedevano da molto nell’ambiente», ricorda) ed enfatizza la volontà del gruppo di non porsi limiti. «La nostra è una squadra che può giocarsela con tutti», con la certezza che lo sgambetto di Lagonegro fa il paio con l’affermazione della Libertas contro la “strafavorita” Spoleto»-.

Nel girone Blu di Serie A2, insomma, la presenza di Cantù si farà sentire, e non per poco. Domenica, peraltro, ci sarà un bello scoglio da affrontare. Contro Monguzzi e soci giocherà la Caloni Agnelli Bergamo, squadra che oggi si trova in seconda piazza a -4 da Tuscania. «Si tratta di una formazione molto forte. Sulla base solida costruita lo scorso anno, la società ha innestato nel corso dell’estate alcuni giocatori di qualità. Andremo a Bergamo con lo stesso spirito con il quale abbiamo affrontato Spoleto. Non dobbiamo avere paura, tantomeno vincere per forza. Cercheremo di portare a casa punti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA