Pool Libertas, niente da fare        A Casnate fa il colpo Ortona
Felice Sette in un’azione del Pool Libertas (Foto by Cusa)

Pool Libertas, niente da fare

A Casnate fa il colpo Ortona

Prova incolore per i canturini, siglata da un netto 0-3 a vantaggio di Sieco Service

POOL LIBERTAS CANTU’: Coscione 1, Motzo 21, Bortolini (L), Sette 8, Mazza 5, Hanzic 5, Rota 1, Salvador 1, Pietroni, Frattini, Trovò. Ne. Moreno (L2), Princi, Pellegrinelli. All.Battocchio, vice Zingoni.

SIECO SERVICE ORTONA: Pessoa 21, De Paola 10, Fusco (L), Santangelo 14, Del Fra, Molinari 6, Elia, Ferrato 3. Ne. Fabi, Di Silvestre, Benedicendi (L2), Bulfon, Cappelletti. All.Lanci, vice Costa.

arbitro: Roberto Russo di Genova e Stefano Nava di Monza

note - Parziali set 18-25, 22-25, 16-25.

È un netto 0-3 quello che la Sieco Service ha inflitto ieri pomeriggio alla Pool Libertas. Un risultato severo, frutto delle difficoltà avute nelle ultime settimane dalla formazione canturina e di una gara giocata da quest’ultima per larghi tratti sottotono.

La cronaca parte dal primo set, che è praticamente tutto all’insegna della squadra ospite: inizialmente sotto 0-4, Cantù è infatti costretta fin dall’inizio al time out per non far prendere troppo il largo a Ortona.

Lieve infortunio per Motzo

Il mascherato Pessoa, in campo con mascherina nera sul volto, è il mattatore dei suoi con 8 punti soltanto nella prima frazione, gli stessi peraltro messi a terra dall’acciaccato Matheus Motzo, che ha subito una leggera distorsione alla caviglia proprio durante il riscaldamento. Dall’iniziale 0-4 Cantù prova a rifarsi sotto (6-8), per poi lasciarsi un po’ andare alla distanza (12-16, 15-21): finisce 18-25 e la Sieco Service è avanti 0-1.

La seconda frazione è tutta un saliscendi di emozioni. Le due squadre, infatti, si guardano negli occhi e giocano a viso aperto. La Libertas parte bene e si trova avanti 8-5; l’allungo, però, non è sufficiente, con Ortona che si rifà sotto (9-9), la formazione di casa che allunga nuovamente (12-9) e gli ospiti che, dopo il time-out chiamato da coach Matteo Battocchio, provano addirittura a fuggire (14-16). Cantù non ci sta (18-17), poi si gioca davvero punto a punto fino alle battute finali, quando la Sieco Service approfitta di tutto ciò che è possibile, chiudendo 22-25.

Timidi tentativi di recupero

Il terzo set, purtroppo per i pochi tifosi di casa presenti sulle tribune, non è all’altezza del precedente. La Libertas, infatti, parte maluccio (6-8, 7-11) e, al di là di qualche timido tentativo di riprendere le redini in mano, non riesce nell’intento di riportare la barra dritta (10-16, 12-21). Il finale appare scritto ancor prima del tempo: la Sieco Service gioca senza pressione addosso e porta in porto set e match, chiudendo la pratica col conclusivo 16-25 dopo 27’.

Miglior giocatore della gara il già citato Pessoa, autore di 21 punti personali come il canturino Motzo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA