Pool Libertas, si alza il sipario  «Tra le prime 10, per salvarci»
Ecco la Pool Libertas Cantù versione 2018-2019 così come si è presentata ieri (Foto by foto Fabrizio Cusa)

Pool Libertas, si alza il sipario

«Tra le prime 10, per salvarci»

Presentazione ufficiale al Parini della formazione canturina di nuovo al via in serie A2. Il presidente Molteni: «La squadra è stata fatta in modo coerente con il percorso fin qui seguito».

Ieri pomeriggio al Parini il vernissage della Pool Libertas 2018-2019. Un incontro breve, senza fronzoli, così come del resto nella tradizione del club.

Niente proclami troppo altisonanti; nessun accenno a obiettivi prestabiliti, con il sogno di restare nella seconda categoria nazionale che già sarebbe un gran risultato visto che la riforma prospettata dimezzerà i posti a disposizione in A2 a partire dalla prossima stagione e, di conseguenza, mantenere l’attuale livello non sarà affare semplice, tantomeno scontato.

A fare gli onori di casa ci ha pensato il presidente Ambrogio Molteni. A lui non solo il compito di presentare i suoi ragazzi, ma anche quello di tracciare la rotta in vista di un campionato che, comunque lo si guardi, sarà decisivo.

«Quest’anno - ha detto - si salveranno soltanto dieci squadre. La prossima SuperLega, infatti, avrà 12 squadre, così come 12 saranno quelle di A2. Poi ci sarà la A3».

L’obiettivo, inutile dirlo, è non finire in A3. La Libertas, del resto, è al settimo anno di A2 e, eccezion fatta per la retrocessione in B conseguente alla prima promozione in A2 del 2011-2012, ha trovato la quadra per rimanere nella seconda serie italiana.

La voglia di esserci c’è tutta, insomma, e lo si è percepito nelle fasi di mercato, periodo che ha consegnato nelle mani dell’allenatore Luciano Cominetti un organico all’altezza delle sue aspettative. Ora la parola passerà al parquet, con i giocatori ormai pronti a mettersi in riga al rientro dalla pausa estiva.

«La squadra è stata fatta in modo coerente con il percorso fin qui seguito. La squadra è buona e l’obiettivo che la società si pone è arrivare nelle prime dieci», ha proseguito Molteni. Così fosse, Cantù si ritroverebbe tra le migliori 24 società di volley maschile d’Italia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA