Porto Ceresio, sfida aperta tra i team comaschi e varesini
Da sinistra Michele Spinelli e Dario Botta

Porto Ceresio, sfida aperta
tra i team comaschi e varesini

Nel sedile fisso il tema è sempre lo stesso: confrontare le possibilità di vincere il Trofeo Sinigaglia

Se la gara nazionale di Corgeno ha fornito qualche indicazione utile riguardo al rapporto di forze in campo, domenica il sedile fisso torna in acqua a Porto Ceresio per una interregionale che ha tutto il sapore della contro-verifica, visto che arriverà la maggior parte delle società che erano sul lago di Comabbio.

La sfida sarà la partita d’andata del calendario, perché il 5 agosto il ritorno sul lago di Como, a Lenno con l’interregionale organizzata dalla Canottieri Tremezzina. Il tema è sempre lo stesso: confrontare le possibilità di vincere il Trofeo Sinigaglia, che le varesine detengono ormai da 21 anni e che non sembra vogliano cedere.

L’anno scorso ci aveva provato la Osteno, ma per una manciata di punti se l’era visto sfuggire. Questa volta le motivazioni sono più forti, dal momento che la sfida per la conquista del trofeo si giocherà in casa, il 9 settembre sul lago di Pusiano, tornato sede dopo dieci anni dei campionati italiani. Di sicuro Michele Spinelli e Dario Botta, ormai abbonati alle doppiette personali, ci proveranno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA