Puppi il nuovo re del Fletta Trail  «Sì, è stato bello ripartire così»
Il ventottenne guanzatese Francesco Puppi

Puppi il nuovo re del Fletta Trail

«Sì, è stato bello ripartire così»

Il guanzatese si è aggiudicato la corsa internazionale. Manzi 18° assoluto e oro tra i Master. Nella gara femminile, Giudici è ottava.

Una vittoria fortemente voluta al termine di un epico testa a testa con il francese Sylvain Cachard, risolto con una volata nei metri finali (una rarità nei trail di montagna).

Francesco Puppi è il nuovo re del Fletta Trail. Il guanzatese (28 anni) si è aggiudicato l’edizione numero 57 della gara di Malonno, il primo vero appuntamento nazionale e internazionale della montagna, dopo la pausa della pandemia.

Solita grande prestazione per Emanuele Manzi (42 anni) che dopo il vertical di sabato, intasca, andando più veloce di 5 minuti rispetto all’anno scorso, il 18° posto assoluto, oro tra i Master, precedendo di una posizione Fabio Ruga.

Nel femminile (successo con record per Elisa Sortini) ottimo 8° posto per Gloria Giudici, in una classifica di spessore internazionale.

Come nel maschile dove erano al via i più forti camosci italiani e diversi stranieri.

Ventuno i chilometri da percorrere con un dislivello positivo di 1.100 metri, da affrontare in un clima caldo e umido. Nemmeno il tempo di partire che davanti va in fuga il terzetto con il favorito, Cesare Maestri, vincitore delle ultime due edizioni, Puppi e il francese Cachard.

Sulla seconda salita, sotto la spinta del guanzatese, Maestri si stacca. Da quel momento sarà lotta tra i due battistrada.

La fase finale, del Fletta è da sempre decisiva con la necessità di spingere in discese prima corribili ma poi intervallate da tratti tecnici e da brevi salite.

E proprio su quest’ultime ha costruito il successo il comasco.


© RIPRODUZIONE RISERVATA