Rane Rosa, che rabbia A Cagliari è una sconfitta
Gaia Lanzoni, autrice di tre gol (Foto by Cusa)

Rane Rosa, che rabbia
A Cagliari è una sconfitta

Ottima partenza, poi il blackout e quindi la rimonta fino al 10-10. Infine il colpo del ko

Promogest Cagliari-Como Nuoto 11-10 (4-3/3-1/3-2/1-4)

Promogest Cagliari: Pedrazzini, Abbate 2, Cornaglia 2, Arbus 3, Schiavo, Melis 1, Porcu, Bellisai, Simonetti 1, Cannata, Steri, Starace 2, Vallascas. All. Perra

Como Nuoto: Frassinelli, Romanò M 2, Antonacci 1,Girardi, Trombetta, Giraldo 2, Bianchi 1, Romanò B 1, Lanzoni 3, Pellegatta, Masiello, Rosanna. All Tete Pozzi.

Arbitro: Boccia.

NOTE - Superiorità: Promogest Cagliari 4/10; Como Nuoto 3/6 rig 1/2

La Como Nuoto butta letteralmente al vento la possibilità di essere la padrona del proprio destino perché avrebbe potuto superare Sori in classifica e prendersi il terzo posto.

Inizio perfetto delle Rane Rosa che dopo 2 minuti si ritrovano sul 2-0 grazie a due reti dal centro di Maria Romanò. Purtroppo la difesa non gira al meglio, e presta il fianco ai tiri delle abili isolane.

Le ragazze di Tete Pozzi continuano a girare male dietro, la dimostrazione è che mai in questo campionato avevano subito 11 reti, e faticano davanti per superare la zona delle cagliaritane.

Ultimo quarto fantastico, ragazze determinate pareggio agganciato sul 10–10 a tre minuti dalla fine,con reti di Giraldo 2 e Lanzoni, ma ecco che l’arbitro che fino a questo momento ha condotto la gara con equilibrio, dà due valutazioni opposte su due azioni identiche dal perimetro, fischiando il fallo (con conseguente rete) alla Promogest e nella azione successiva un fallo contro alle comasche sancendo di fatto la loro sconfitta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA