Rane Rosa, una formalità La Locatelli è servita: 16-3
Rebecca Bianchi ha realizzato cinque reti (Foto by Cusa)

Rane Rosa, una formalità
La Locatelli è servita: 16-3

Per la squadra di Tete Pozzi si è trattato di una passeggiata contro un’avversaria baby

Niente più di una formalità (16-3) per le Rane Rosa della Como Nuoto.

La Locatelli si è presentata a Muggiò in pratica con una squadra giovanile, potremmo dire una Under 20 o forse addirittura una Under 17. Merito delle ospiti è stato quello di aver provato a giocare almeno fino a tutto il terzo tempo, sospinte da una Tedesco mai doma e che oltre alle tre reti segnate, le uniche, ha più volte sfiorato la quarta marcatura.

Carbone, tecnico squalificato delle liguri, ha dovuto far buon viso a cattiva sorte: le giocatrici che Rapallo gli ha prestato per poter disputare il torneo di serie A2, sono state richiamate d’imperio per una partita della formazione giovanile del Rapallo.

Così per Bernini, arbitro del match, è stato poco più di un allenamento dirigere la sfida, già virtualmente chiusa dopo il 5-0 della prima frazione. Con altri due parziali identici, dal 6-2 all’11-2 e dall’11-3 al 16-3, le Rane Rosa dispongono della Locatelli pur commettendo qualche errore di troppo.

COMO NUOTO: Frassinelli, Romanò M. (2), Antonacci, Girardi, Trombetta (1), Giraldo (3), Bianchi (5), Chimenti (1), Romanò B. (1), Lanzoni (2, 1 su rigore), Pellegatta (1), Masiello (1). All.: Pozzi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA