Riapertura stadio Sinigaglia  Ottimista il curatore del Como
Il curatore fallimentare Francesco Di Michele e il comandante dei vigili del fuoco Mario Abate allo stadio Sinigaglia (Foto by Fabrizio Cusa)

Riapertura stadio Sinigaglia

Ottimista il curatore del Como

Questa mattina Francesco Di Michele ha seguito l’ispezione effettuata dai Vigili del Fuoco

Un «cauto ottimismo». Si è espresso così il curatore fallimentare Francesco Di Michele sulla possibilità che il Como da domenica prossima possa tornare al Sinigaglia. Un parere importante, perché non arriva sulla scia dell’entusiasmo e della speranza, ma in seguito all’ispezione effettuata dai Vigili del Fuoco questa mattina allo stadio.

Il sopralluogo, effettuato in prima persona dal Comandante provinciale Mario Abate, si è svolto pur sapendo che i lavori ancora non sono stati ultimati: ma gli stessi Vigili del Fuoco avevano anche spiegato che, verificando di persona l’avanzamento dei lavori e potendo valutare comunque l’esistenza dei requisiti di sicurezza minimi e indispensabili, l’utilizzo dello stadio per quanto di loro competenza sarebbe stato consentito, fermo restando l’obbligo di completare tutto quanto necessario in tempi molto ristretti.

«L’incontro è andato molto bene - ha spiegato il curatore -, si è fatto più volte il giro del campo, c’è stata una valutazione molto attenta. Ci sono delle prescrizioni a cui dobbiamo attenerci, piccole cose da sistemare, e andrà fatto comunque velocemente. Ma il parere è stato positivo. Ora attendiamo lunedì la Commissione di Vigilanza, contiamo di avere una risposta già entro la stessa serata. Mi sembra di poter dire che la situazione volge al meglio, noi continueremo ad attivarci per fare tutto ciò che va fatto, del resto è una condizione indispensabile a questo punto. Ma io dopo questo incontro con i Vigili del Fuoco sono soddisfatto: l’idea di poter giocare a Como tra una settimana ora è decisamente più concreta»


© RIPRODUZIONE RISERVATA