Ripescaggio in serie C    Il Como ci crede di più
L’esultanza sul rettangolo di gioco, il Como si augura possa estendersi anche al di fuori dal campo

Ripescaggio in serie C

Il Como ci crede di più

Al momento sembra essere piuttosto consistente il numero dei club esclusi favorendo così il team lariano.

Ore di paura per tanti, ore di speranza per qualcuno. E tra questi qualcuno c’è anche il Como. Che segue le tormentate vicende della serie C ovviamente con grande attenzione.

Oggi è scaduto un altro termine, per la presentazione - comunque in ritardo e quindi con penalizzazione certa - di documentazione finanziaria mancante. Non è ancora, è bene dirlo, il momento del “tu sì, tu no”. Quello arriverà soltanto giovedì 12, quando saranno comunicate le squadre iscritte al campionato, chi regolarmente chi penalizzato.

Ma nemmeno quello potrà essere considerato il termine ultimo, perché gli esclusi potrebbero ancora fare ricorso. E il regolamento parla chiaro, per chi fa ricorso tutte le mancanze potranno essere colmate sino alle 19 del 16 luglio. Sempre con penalizzazioni, ma chi è in bilico in questo momento ha davanti ancora dieci giorni per riuscire a salvarsi, limitando i danni a qualche punto di penalità.

Intanto, però, le continue scadenze disattese sono segnali molto chiari di difficoltà e sembra molto probabile che in tutto questo marasma il posto per il Como in C possa esserci.

L’articolo integrale sulla Provincia di sabato 7 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA