Ruga e la Giudici i “briganti”  A dettar legge sono i comaschi
L’arrivo a braccia alzate di Fabio Ruga, atleta di San Siro

Ruga e la Giudici i “briganti”

A dettar legge sono i comaschi

A San Siro è andata in scena l’edizione n.14 della gara. Fabio ha preceduto un big quale De Matteis, Gloria ha staccato Brambilla

La “decima” di Fabio Ruga, la prima volta di Gloria Giudici. Ha parlato comasco, come tra l’altro spesso è accaduto, l’edizione numero 14 della Corsa dei Briganti, che si è disputata la mattina del 1° maggio a San Siro.

Per aggiudicarsi la gara di casa, organizzata dall’Atletica Centro Lario, Fabio Ruga ha dovuto superare un campione del calibro di Bernard Dematteis, che ha alzato il livello della competizione: 6,2 chilometri quasi tutti in salita, ad eccezione dei 500 metri conclusivi, con partenza dal bar Carlo ad Acquaseria per concludersi nell’altra frazione di San Siro, San Martino, per la gara “creata” dal presidente Gino Corti, che non stava più nella pelle quando Ruga, suo allievo, ha tagliato il traguardo a mani alzate. .

Parterre importante, anche nel femminile con la valassinese Martina Brambilla che ha puntato al bis immediato. Sulla sua strada ha però trovato una super Gloria Giudici, che si è messa subito al comando e non ha mollato più la prima posizione. Per l’appianese successo con l’ottimo riscontro cronometrico di 36’26”. Seconda, staccata di 45”, proprio Brambilla alla quale non è bastato far meglio di oltre un minuto rispetto al 2018, per vincere.


© RIPRODUZIONE RISERVATA