Sacripanti “taglia” i tre canturini
Coach Pino Sacripanti con lo staff tecnico della Nazionale italiana Under 20

Sacripanti “taglia” i tre canturini

Europei Under 20 al via domani in Finlandia. L’Italia guidata dal coach brianzolo che dopo Nwohuocha rinuncia anche a Cesana e Zugno.

La nazionale Under 20 è a Helsinki (Finlandia) dove domani inizierà il campionato europeo di categoria. L’Italia punta al podio e sogna di bissare l’oro continentale del 2013. Fra i dodici convocati dal c.t. Stefano Sacripanti non ci sono però i tre giocatori canturini campioni d’Italia.

Dopo Curtis Nwohuocha, gli ultimissimi due tagli sono stati quelli di Ruben Zugno e Luca Cesana. C’era chi lo temeva, e chi è rimasto stupito. Addirittura una pugnalata, proprio dall’allenatore canturino. Nessuno in verità rinnega la fiducia o dubita delle competenze di Sacripanti, che guida la nazionale U20 da undici anni di fila (con un oro, un argento e un bronzo europeo) e quindi conosce a menadito la categoria, nonché gli stessi giocatori della Jumbo Cantù.

Nwohuocha è stato il primo a lasciarci le penne: l’unico passaporto naturalizzato è stato dato a Lupusor che è all’ultimo anno in categoria. Zugno: ha giocato delle finali pazzesche, ma non è riuscito a conquistare nemmeno il posto di terzo play. Che, dietro Mussini e Candi, è andato a Moretti: la promessa di Treviso è addirittura di due anni sotto età (’98), e non è stato convocato all’Europeo Under 18 per portarlo nell’Under 20. Infine Cesana si è scontrato con una concorrenza folta negli esterni, dove ha un anno in meno; è stato battuto da Mastellari e La Torre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA