Salaris cancella l’ansia tricolore E conquista l’argento nei 200
Nicolò Salaris (Bernatese)

Salaris cancella l’ansia tricolore
E conquista l’argento nei 200

Il portacolori della Bernatese ha completato la strepitosa prestazione con il primato personale portato a 22”24

Un grandissimo Nicolò Salaris conquista la medaglia d’argento nella finale dei 200 metri nel Campionato Italiano indoor nella categoria Allievi. Il portacolori della Bernatese ha completato la strepitosa prestazione con il primato personale portato a 22”24, ottenuto nella serie.

Nel palazzetto di Ancona era in gara anche Gae Cappelletti nel triplo. La saltatrice dell’Albatese, allenata da coach Daniele Parrilli, ha pagato l’emozione, riuscendo a mettere a referto solo il terzo e ultimo salto (dopo due nulli) con la misura di 9,65 che valeva la dodicesima posizione. Per l’atleta di Trecallo era già importante aver staccato il pass per il tricolore. Dopo la delusione dei 60 piani (fuori dalla finale), Nicolò Salaris si è riscatto nei 200 metri.

L’allievo di coach Giuseppe Aiello partiva con il piede giusto, imponendosi nella prima serie con il tempo di 22”24, nuovo personal best. Il comasco entrava così nella finale a quattro per il titolo. Un risultato, già questo, di grandissima importanza, alla luce della concorrenza qualificata. Salaris (16 anni) però non si accontentava e volava anche nell’atto decisivo, senza farsi prendere dall’emozione della grande occasione.

Il comasco si faceva precedere solo dal romano Daniele Groos (22”13) intascando la medaglia d’argento con il tempo di 22”34. «Sono soddisfattissimo, non avrei mai pensato di arrivare secondo e questo tempo mi lascia molto sperare per le outdoor. Adesso mi godo il momento», il commento del giovane sprinter di Fino Mornasco. Grande festa alla Bernatese che si conferma fucina di velocisti di spessore e di qualità.


© RIPRODUZIONE RISERVATA