Selezione in vetta all’A2 Adesso comandano in tre
L’abbraccio tra Robert Johnson e Trevon Allen (di spalle) (Foto by Cusa)

Selezione in vetta all’A2
Adesso comandano in tre

La situazione nel girone di Cantù dopo la terza di campionato

Da quattro a tre: il campionato fa selezione e, in testa a punteggio pieno a 6 punti, ora sono rimaste solo Udine, Cantù e Mantova. Merito anche della S.Bernardo Cinelandia Park, che ha eliminato Torino dal lotto delle imbattute. E se per Udine – che ha superato Biella in scioltezza 88-59 - e Cantù c’erano aspettative e attese, oltre a una certa pressione, a far parlare di sé è Mantova.

Non è una sorpresa assoluta – l’anno scorso si è qualificata per i playoff, uscendo però subito contro l’Urania Milano -, ma è sicuramente una squadra che sta facendo meglio del previsto. In campionato ha già battuto Treviglio e, fuori casa, Capo d’Orlando e Trapani. Particolare non da poco, tra due settimane affronterà a Desio proprio Cantù.

La prossima avversaria della squadra di Sodini – in campo domenica alle 18 - è Casale Monferrato squadre che, dopo tre turni, è riuscita a sbloccarsi andando a vincere in trasferta a Orzinuovi, con il punteggio di 65-68.

Alle spalle del gruppo di testa, seconda vittoria consecutiva per l’Assigeco Piacenza (84-69 contro Treviglio), riscatto per Pistoia dopo il ko con Cantù (70-75 a Piacenza contro la Bakery). Spicca, nella risicata vittoria dell’Urania Milano contro Capo d’Orlando (93-89), la prova di Aaron Thomas: 27 punti e nomina di “pistolero” della A2.

Dopo il successo di Casale, ora in fondo alla classifica restano in tre: Orzinuovi, Capo d’Orlando e Biella.


© RIPRODUZIONE RISERVATA