Shermadini, mano fatata

Shermadini, mano fatata

Diciannove su diciannove. Nelle ultime otto partite di campionato, Giorgi Shermadini è stato perfetto dalla lunetta.

La sequenza: 1/1 contro Venezia, 4/4 con Reggio Emilia, 6/6 a Pesaro, 2/2 con Roma, con Varese, ad Avellino e con Trento. Complessivamente viaggia con l’89.3%, dato già di per sé eclatante ma che assume una valenza ancor maggiore poiché stiamo parlando di un “centro”. Per lui 25/28, con un ½ all’esordio a Caserta e uno 0/2 (da non crederci!) a Capo d’Orlando.

A ciò aggiungiamo il 15/16 in Eurocup che aggiorna il totale campionato-coppa in un sontuoso 40/44 (90%). A proposito di tiri a cronometro fermo, curiosa l’anomalia che contraddistingue James Feldeine il quale mentre in serie A si propone con un normalissimo 76% (32/42), in Eurocup fa invece valere il percorso netto (19/19).


© RIPRODUZIONE RISERVATA