Sodini: «Dovremo essere attenti  Altrimenti Varese ci spazzerà via»
Il coach della Red October, Marco Sodini, afferma di avere molta fiducia nei suoi ragazzi (Foto by foto butti)

Sodini: «Dovremo essere attenti

Altrimenti Varese ci spazzerà via»

Il coach della Red October presenta il derby di lunedì a Masnago alle 20.45.

Ai suoi, l’allenatore varesino Attilio Caja ha chiesto ferocia e determinazione. A rispondere con la medesima ricetta, e forse anche con qualcosina in più, ci ha pensato il coach della Pallacanestro Cantù Marco Sodini che, nella conferenza stampa pre-gara tenuta oggi all’ora di pranzo al Toto Caimi, ha voluto riprendere le parole del suo collega, sottolineando la necessità per la Red October di sfruttare il maggior tasso tecnico del suo roster.

«Non possiamo accontentarci di giocare al massimo per 20-25’ come fatto contro Cremona», spiega Sodini. La ricetta sta tutta in queste poche istruzioni: «Non sarà sufficiente avere soltanto energia in difesa. Sarà fondamentale fare meno errori, essere più precisi nelle rotazioni, contenere i giocatori avversari».

Alla Red October, quindi, l’imperativo di stanarli proprio nella loro tana. «Se non saremo bravi a fare in questo modo, ci spazzeranno via», sentenzia senza troppi fronzoli.

Di contro, una Cantù gagliarda potrà fare la differenza davanti ai 5mila tifosi attesi per il posticipo della terza giornata di campionato. La squadra, a dirlo è ancora una volta il neo-tecnico canturino, c’è. «I ragazzi sono stati eccezionali nel rispondere alle nuove sollecitazioni che ho posto loro. Questa settimana hanno dato il 200%».

© RIPRODUZIONE RISERVATA