Sport, trapianti e vita La serata del Panathlon
Achille Mojoli, presidente del Panathlon

Sport, trapianti e vita
La serata del Panathlon

Serata interclub a Lecco con anche Como e Sondrio. Testimonianze, medici e ospiti d’eccezione

Il trapianto è vita e che vita… grazie allo sport. Questo il titolo della conviviale Panathlon in programma oggi in trasferta a a Lecco, che vedrà uniti il club ospitante con quelli di Sondrio e Como (presieduto da Achille Mojoli).

Tema della serata sarà proprio la qualità della vita che lo sport può offrire a chi ha subito delicati interventi, con le significative testimonianze di persone che hanno vissuto sulla propria pelle l’esperienza di un trapianto, sapendo poi rialzarsi più forti di prima anche grazie allo sport.

L’organizzazione della serata è affidata al socio del Panathlon Club Como, Enrico Dell’Acqua: dopo che gli fu diagnosticato un brutto male, il comasco subì un trapianto di fegato e da lì (20 anni fa) ricominciò la sua seconda vita in sella alla sua bicicletta con la quale ha sfidato le salite più impervie.

Oltre al presidente regionale Aido Lombardia Giovanni Ravasi, il consigliere Riccardo Redaelli e l’assessore allo sport del Comune di Lecco Roberto Nigrello, tra gli ospiti della serata ci saranno Giovanni Monteneri, a cui è stato trapiantato un rene, e Beniamino Tagliabue, che ha ricevuto un nuovo cuore.

Non mancheranno nemmeno testimonianze dirette da parte di medici, con il chirurgo Alessandro Lucianetti e Stefano Righetti, medico dello sport.

A moderare la serata il giornalista Edoardo Ceriani, caporedattore dei servizi sportivi de La Provincia di Como.

L’appuntamento di oggi è fissato alle 20 all’Hotel NH Pontevecchio di via Azzone Visconti 8 a Lecco.


© RIPRODUZIONE RISERVATA