Sportinsieme Olgiate, tutto ok Nono in serie A e quinto in B
Le squadre di Sportinsieme

Sportinsieme Olgiate, tutto ok
Nono in serie A e quinto in B

A Porto Sant’Elpidio i Campionati italiani di aerobica sportiva

uinto posto in serie B e nono in serie A. Questi i piazzamenti delle due squadre dello Sportinsieme Olgiate Comasco, al via nel campionato italiano di aerobica sportiva, che si è svolto a Porto Sant’Elpidio, in provincia di Fermo.

La società comasca ha riassaporato la pedana e l’adrenalina delle competizioni, dopo otto mesi di “astinenza” per la pandemia. «I ragazzi, la società e anche noi allenatori, abbiamo voluto, con tutte le nostre forze, essere presenti al tricolore - spiega coach Federica Ronga -. Sapevamo che sarebbe stata dura, soprattutto eseguendo, per la prima volta in stagione, gli esercizi, e per questo siamo soddisfatti dei risultati ottenuti».

Iniziamo dalla serie B che ha visto in azione per lo Sportinsieme Manuel Garavaglia, Valentina Pedana, Stefania Tirino, Giulia Pedana e Sofia Mangiacasale. «La nostra squadra è composta da atleti della categoria Junior A (da 11 a 13 anni) che sabato hanno conquistato l’argento nel Trofeo delle regioni - precisa Ronga -. Gli esercizi poi erano nuovi e non sono mai stati provati in gara».

Manuel Garavaglia è stato impegnato nell’individuale maschile; Valentina Pedana nell’individuale femminile mentre Garavaglia con Giulia Pedana e Stefania Tirino, hanno proposto l’esercizio del Trio. Sesto posto in classifica con oro per Macerata. Il team per il massimo campionato era composto da Davide Ravazzolo, Silvia Milani, Santina Marzano, Lisa Brenna e Valentina Ghizzoni.

La società olgiatese si è esibita nel Gruppo, nel Trio (Brenna, Marzano, Milani) e nell’individuale femminile con Ghizzoni. «Purtroppo non potevamo usufruire del bonus e questo ci ha condannati al nono posto (tricolore a Fitness Trybe nda) nella classifica finale -spiega l’allenatrice Ronga -.Ma sono soddisfatta, anche perché la nostra era una formazione interamente composta da ginnasti della categoria Junior B, da 14 a 16 anni. Un team che ha il futuro davanti».

Va così in archivio anche per l’aerobica la stagione più strana e sofferta. «Non pensavo di potermi emozionare per una gara - conclude Ronga -.Ma è stato bellissimo poter assaporare di nuovo la “pedana”. È stato bellissimo tornare a fare un viaggio per andare a disputare una gara. Porto Sant’Elpidio è per noi il punto di partenza, non di arrivo. Il primo passo per la stagione 2021 con la speranza che sia il più “normale” possibile».


© RIPRODUZIONE RISERVATA