Su le mani per la Libertas Adesso ci si gioca la SuperLega
Il muro della Libertas Cantù (Foto by Cusa)

Su le mani per la Libertas
Adesso ci si gioca la SuperLega

Semifinale di andata stasera a Bergamo. Cominetti: «Siamo preparati»

Il momento della verità è alle porte. Soltanto poche ore e la Pool Libertas scenderà in campo a Bergamo (ore 20.30) per gara 1 delle semifinali valide per la promozione in SuperLega.

Il solo pensiero, in fondo, emoziona: a inizio campionato, l’obiettivo dichiarato dai canturini era quello di mantenere la categoria, opera peraltro non facile vista la decisione di passare dalle attuali 27 alla metà le squadre iscritte alla serie A2 a partire dalla stagione 2019-2020.

Adesso, però, si fa sul serio, con capitan Monguzzi e compagni che affronteranno l’Olimpia decisi come non mai a vendere cara la pelle, fin dall’inizio. «Dopo aver avuto ragione di Mondovì – dice coach Luciano Cominetti presentando la gara di oggi - ci aspetta la semifinale per la promozione in SuperLega. L’avversario è Bergamo, e si tratta di una squadra tosta. Poco più di un mese fa noi abbiamo perso al PalaAgnelli, e da lì non abbiamo più perso una partita, nemmeno quelle importanti. Io confido in questi ragazzi e nella loro forza. Siamo preparati, e vedremo quale sarà il verdetto del campo. È un derby, e come tutti i derby il risultato è incerto».


© RIPRODUZIONE RISERVATA