Subito nel segno dell’UnipolSai E Sassari è travolta in casa
Coach Marco Bergna tiene a rapporto i suoi (Foto by Cusa)

Subito nel segno dell’UnipolSai
E Sassari è travolta in casa

Esito non scontato all’inizio, poi il cambio di marcia nel terzo quarto

Successo per l’UnipolSai Briantea84 nella prima gara di serie A al PalaMeda. La squadra di Marco Bergna ha avuto la meglio sulla Dinamo Lab Sassari per 83-50 al termine di una gara equilibrata solo nel primo tempo.

La cronaca: subito 8-0 per i locali con Jacopo Geninazzi, Giulio Maria Papi e Adolfo Berdùn. Per i sardi provano a rispondere Roberto Mena Pérez e Fabio Raimondi, mentre i canturini trovano ancora i punti di Geninazzi (11-9). La Dinamo non molla e pareggia con Mena Pérez a quota 11, poi Sebastio Nijman e Filippo Carossino chiudono il quarto sul 17-15.

Nel secondo periodo aprono le danze la bomba di Berdùn e due liberi di Francesco Santorelli. Tra i sassaresi il più in forma è ancora Mena Pérez che pareggia nuovamente (21-21). Domenico Miceli risponde a Simone De Maggi e Marcos Sànchez (27-23). A seguire Papi e Berdùn trovano l’allungo per il 33-26. Ancora Papi protagonista per il 39-26 che manda le squadre negli spogliatoi.

Nel terzo quarto Cantù scappa definitivamente con i punti di Sànchez, Geninazzi, Santorelli e De Maggi (50-33). La Dinamo non riesce a reagire mentre l’UnipolSai brilla e regala sprazzi di bel gioco agli oltre 1.000 spettatori del PalaMeda. Alla mezz’ora il risultato è di 58-36 con Santorelli, De Maggi e Sànchez che vanno ancora a referto.

Nella quarta frazione la Briantea84 amministra, bloccando sul nascere tutti i tentativi di rientrare in partita dei sardi. Cantù firma subito un parziale di 8-0 in avvio che chiude definitivamente i giochi. C’è tempo per il debutto in serie A del giovane Lorenzo Bassoli e per dilagare. Parziale di 25-14 e che vale l’83-50 del 40’.


© RIPRODUZIONE RISERVATA