Tecnoteam, carica Galazzo «Si può fare sempre di più»
Sonia Galazzo (Tecnoteam Albesevolley) (Foto by Cusa)

Tecnoteam, carica Galazzo
«Si può fare sempre di più»

Il successo con Garlasco ha ridato grinta all’ambiente di Albese

L’anno della Tecnoteam si chiude con un sorriso. È quello di Sonia Galazzo, regista di quell’Albesevolley che, ricostruita nel corso dell’estate dal patron Graziano Crimella, ha chiuso questa prima parte della stagione con il primo 3-0 dell’annata 2018-2019, quello di sabato sera contro Garlasco in casa.

«Dovevamo portarci a casa la partita. Volevamo chiudere 3-0 e ce l’abbiamo fatta», spiega la numero 1 della squadra di coach Cristiano Mucciolo che, pensando al 25-19 del terzo e definitivo set, evidenzia le difficoltà affrontate dalla squadra nel reagire nell’unico momento di difficoltà del match. Dopo due 25-15 nei primi due set e in vantaggio 18-13 nel terzo, capitan Citterio e compagne si sono fatte rimontare fino al 18 pari.

A quel punto, l’intervento di Mucciolo è stato fondamentale per riprendere in mano le redini della gara. z Nel terzo set, verso la fine, abbiamo avuto un momento buio, ma siamo riuscite a venirne fuori», racconta Galazzo, oltremodo soddisfatta di una stagione che, nelle 10 gare fin qui giocate, ha visto la Tecnoteam vincere in 6 occasioni, perdere nelle restanti quattro, con un’unica gara – quella di Bergamo contro la Don Colleoni – in cui Albesevolley è parsa davvero distante dalle avversarie di giornata. «Si può fare sempre di più. Abbiamo sicuramente sprecato delle opportunità. C’è sempre tempo, però, per recuperare», chiude la palleggiatrice albesina


© RIPRODUZIONE RISERVATA