Trial Play, Gandola  si è abbonato al podio
Il bellagino Lorenzo Gandola durante la prova di Trial Play

Trial Play, Gandola

si è abbonato al podio

La rassegna virtuale ha premiato il bellagino (secondo). Giù dal podio Ruga, che bravo Poncia.

Dopo cinque domeniche consecutive e oltre 40 piloti suddivisi in tre categorie, si è concluso il campionato di Trial Play, l’evento voluto dal Comitato Nazionale Trial.

Le sfide motociclistiche senza avviare le moto sono state possibili proprio perché questa disciplina è l’unica nel settore motoristico dove puoi sfidarsi con le prove di abilità. Cioè restare in surplace o effettuare più giri a 360 gradi facendo saltellare la moto, ma senza appoggiare i piedi a terra e restare in piedi sulle pedana per 90 secondi senza poter appoggiare le mani sul manubrio, altrimenti si pagano penalità.

Così a fine delle cinque sfide, la Federazione Motociclistica ha stilato una classifica finale nella quale il nostro Lorenzo Gandola (Vertigo) ha ottenuto il secondo posto assoluto nella categoria Elite. Ma evidentemente il Trial Play è piaciuto in particolar modo ai ragazzi comaschi perché anche ai piedi del podio c’è stato il quarto posto per Michele Ruga il pilota dell’Alto Lago.

Un vero peccato per Gandola che fino all’ultima prova era in lotta per la vittoria, ma il terzo posto nella gara finale gli ha fatto perdere la “volata” con il piemontese della Beta Filippo Locca che poi è risultato vincitore Assoluto

Nella categoria Open la provincia di Como era rappresentata da Luca Poncia che, saltando le prime due prove, ha terminato il campionato al 14° posto . Ma il gruppo comasco vedeva anche nella categoria Minitrial un giovane partecipante, Edio Poncia di Garzeno, che conquista il gradino più basso del podio con 81 punti contro i 92 della vincitrice Erica Bianchi, e gli 84 del secondo classificato William Franzoni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA