Tricolori in vista, Varese rema   Como da rivedere
Due di coppia Allievi: fanno festa Matteo Cavalmoretti e Davide Lando ( Plinio Torno)

Tricolori in vista, Varese rema

Como da rivedere

Canottaggio Ieri prova di sedile fisso a Corgeno. Classifica a squadre: terzo posto per l’Aurora Blevio. Bilancio finale: 10 medaglie d’oro per i nostri team

La scalata alla vetta tricolore si fa sempre più dura per le comasche, che, ieri sul lago di Comabbio, si sono confrontate con le varesine e le genovesi nella seconda e penultima gara nazionale della stagione del sedile fisso, per cercare di capire le ambizioni realizzabili ai campionati italiani di inizio settembre sul lago di Pusiano, dove è d’obbligo fare bella figura sulle acque amiche.

I padroni di casa della Corgeno, infatti, fanno la voce grossa con otto vittorie e la conquista del trofeo Carlo Bogni. Buona seconda viene la Renese, altra varesina pimpante e solo terza l’Aurora Blevio.

Delle comasche, come sempre, i successi più pesanti li mette a segno la Osteno, tre per l’esattezza, ma questa volta con un po’ di rammarico per qualche risultato mancato.

Con il tris della Osteno, le doppiette messe a segno da Aurora Blevio, Aldo Meda Cima e Plinio Torno e la vittoria singola della Sportiva Lezzeno, comunque, salgono a dieci gli ori comaschi. Vediamo nel dettaglio come è andata.

La Osteno può sempre contare sul braccio e la mente di Michele Spinelli, che mette a segno la sua ennesima doppietta personale, aggiudicandosi, con il piccolo timoniere Davide Pidutti, il singolo senior davanti al compagno di squadra Stefano Cattaneo. Poi concede il bis nel doppio con Dario Botta.

L’unico rammarico della società del presidente Mauro Migliore, ma che potrebbe anche diventare un segnale di allarme, è che nel due di punta senior, abitualmente di dominio ceresino, Botta e Cattaneo si fanno battere da due outsiders quali Perilli e Lalicata dell’Arolo. Un successo inaspettato anche dagli stessi varesini, ma che è arrivato e deve far riflettere affinché non si ripeta più.

I colori della Osteno, però, tornano poi sul gradino più alto del podio con il successo di Jacopo Pasini in singolo Junior, battendo Simeon Caccia dell’Aurora Blevio, che solo poche settimane fa si era laureato campione italiano dello scorrevole.

Aurora Blevio che comunque, si consola con i successi di Marco Selva nell’Elba Allievi e del due di coppia cadette di Serena Mossi ed Elisa Grisoni.

La Aldo Meda Cima, invece, è leader nell’Elba Cadetti grazie ad Alan Cresto e nell’Elba Ragazzi con Giovanni Borgonovo. Esulta pure la Plinio Torno grazie a Monica Grassi nel singolo Juniores e con Matteo Cavalmoretti e Davide Lando nel due di coppia Allievi.

I colori de La Sportiva Lezzeno sono onorati dal due di coppia veterani di Emiliano Valli, Giuseppe Fazzini e il timoniere Asia Donzelli.

Con i colori della Canottieri Pallanza vince la caratese Venessa Schincarriol nel due di coppia Juniores femminile.

Il sedile fisso ritorna domenica di nuovo sulle acque varesine, a Porto Ceresio per una gara interregionale. Le comasche hanno tempo qualche giorno per colmare alcune carenze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA