Trofeo degli Angeli in dubbio Rischia di saltare Cantù-Torino
Un precedente del “Fabio e Simo” al Parini (Foto by Butti)

Trofeo degli Angeli in dubbio
Rischia di saltare Cantù-Torino

Problemi di ordine pubblico dietro la decisione del Comune di Senna Comasco di negare il nulla osta per la palestra

È stato il Comune di Senna Comasco il primo a muoversi. Chiedendo un parere alla Prefettura e alla Questura di Como sul Trofeo degli Angeli (ex Fabio e Simo) in programma domenica alle 18.15 e organizzato da Tic. Che prevede l’amichevole, l’ultima prima dell’inizio del campionato, tra Pallacanestro Cantù e Fiat Auxilium Torino.

Il dubbio nasceva dal fatto che dal Piemonte potesse arrivare una frangia del tifo organizzato e quindi creare problematiche dal punto di vista della sicurezza. Quindi, nel tardo pomeriggio di ieri, la risposta. Evento di portata troppo grande con caratteristiche straordinarie, profondamente diverse da quelle nella richiesta di utilizzo. Non ci sono, quindi, le condizioni per aprire l’impianto. Questione di sicurezza. Revocato il nulla osta di apertura dell’impianto.

Tutti insieme Cantù, che aveva organizzato tutto fin nei minimi particolari, è stata presa alla sprovvista. Oltreché colpita al cuore. Anche perché, dopo aver avuto una serie di contatti con entrambe le Questure (di Como e Torino), s’era messa a totale disposizione garantendo un congruo numero di steward in supporto al personale delle forze dell’ordine.

La sindaca Francesca Curtale, anche davanti a un evento a pagamento e a problemi d’infrastrutture (parcheggi e accessi al palazzetto), pare irremovibile, mentre per i vertici di Tic ancora margini di manovra potrebbero esserci. Con l’intenzione di rimandare a oggi ogni decisione definitiva.

Tra le possibilità al vaglio, ma nessuno vuole pensarci, anche quella di giocare a porte chiuse, per non mandare all’aria i piani e il programma delle due società. E non tutto sembra perduto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA