Ufficiale: la Libertas è salva «Affronteremo lo tsunami»
La stagione della Libertas Cantù si è chiusa con la salvezza ufficiale (Foto by Cusa)

Ufficiale: la Libertas è salva
«Affronteremo lo tsunami»

Il presidente Molteni dopo lo stop a promozioni e retrocessioni

Sono bastate poche, semplici righe, mercoledì sera, per far svoltare una stagione: «Conclusione definitiva di tutti i campionati pallavolistici di ogni serie e categoria», recitava infatti il comunicato emesso dalla Federazione Italiana Pallavolo. Una manciata di parole, sufficiente però a decretare la salvezza della Pool Libertas, che anche il prossimo anno partirà dunque dalla serie A2 nonostante sul campo le cose si fossero messe davvero male.

Ultima in classifica a nove punti, seppure con una partita in meno rispetto all’altro fanalino di coda Conad Reggio Emilia, Cantù è stata salvata dalla decisione della Fipav che, prendendo atto delle indicazioni fornite a inizio settimana dalla Legavolley, ha imposto lo stop definitivo ai tornei.

«La Fipav ritiene conclusi senza assegnazione degli scudetti, delle promozioni e delle retrocessioni tutti i campionati nazionali, regionali e territoriali», prosegue la nota ufficiale diffusa dalla federazione, che ha quindi stoppato qualsiasi altra ipotesi circolata nelle settimane passate, stabilendo che per l’annata 2019-2020 non sarà emesso alcun verdetto.

Per la Libertas, inutile nasconderlo, si tratta di una notizia positiva, non fosse altro perché la retrocessione in A3 pareva ormai scritta nel destino. Così, invece, non sarà, benché non manchino comunque le valutazioni da fare in riferimento a una stagione, la prossima, che si annuncia fin dall’inizio complicata. A prescindere dalla permanenza in A2. «Vediamo – commenta a caldo il presidente canturino Ambrogio Molteni – come dovremo affrontare questo tsunami che avremo, con tanti problemi nuovi, ma anche tante opportunità».


© RIPRODUZIONE RISERVATA