Un canturino ferma Torino       Ma Brienza rilancia Pistoia
Il canturino Nicola Brienza, tecnico di Pistoia (Foto by Butti)

Un canturino ferma Torino
Ma Brienza rilancia Pistoia

Quello dei toscani in trasferta è il grande colpo della giornata in A2: comanda sempre Cantù

Sodini salva solo il risultato, ma va pure detto che il risultato, stavolta, è davvero prezioso. Il testacoda vinto grazie alla “solita” invenzione di Johnson ha consentito a Cantù di confermarsi capolista solitaria, prima a 18 punti, frutto di nove vittorie e una sola sconfitta.

Alle spalle della S.Bernardo Cinelandia Park Udine è tornata a vincere dopo lo stop a Desio, sbarazzandosi di una Mantova allo sbando: 69-57 (12 punti a testa per Walters e Cappelletti), sesto ko consecutivo per i virgiliani in una crisi cominciata proprio contro Cantù.

Si riprende invece Treviglio, dopo la sconfitta a Casale Monferrato. Travolta Orzinuovi 76-53 (17 punti per Potts), i bresciani restano sempre appaiati a Biella all’ultimo posto, ancora a zero punti.

Il colpo di giornata lo mette a segno Nicola Brienza con la sua Pistoia: i toscani hanno battuto in trasferta Torino 72-75, privi di Jazz Johnson, ottime prove di Wheatle, Utomi, Riismaa e Saccaggi. Altra squadra in rampa di lancio è l’Ucc Piacenza che, dopo aver superato Cantù, non si è più fermata: battute in serie Orzinuovi e Trapani.

L’altra Piacenza, la Bakery, che domenica sarà di scena a Desio contro Cantù, ha combattuto a Capo d’Orlando, uscendone però sconfitta 81-80. Tra i migliori della squadra di coach Campanella il sempre positivo Raivio con 19 punti e Morse con 18.


© RIPRODUZIONE RISERVATA