Una “Giornata” di festa
l' arrivo di Giacomo Villa (Foto by Silvestro Iannice)

Una “Giornata” di festa

In 600 al via per la manifestazione che ha portato cinque gare di cilcismo a concludersi sul Ghisallo

Oltre 750 corridori iscritti. Più di 600 quelli partiti effettivamente per le cinque gare che, ieri mattina, si sono chiuse al Ghisallo partendo da cinque diversi punti per comporre l’edizione numero 54 della Giornata Nazionale della Bicicletta. Al Santuario, come da tradizione, le campane sono suonate a festa all’arrivo dei vincitori delle varie categorie: scampanate tra gli Juniores per Alessandro Covi (Team Giorgi), partito da Olgiate Molgora e arrivato in cima salendo da Bellagio dopo quasi 107 chilometri di sforzi; rintocchi festosi per Alessia Vigilia (Mendelspeck), prima tra le Donne Juniores partite da Monza e arrivate alla sommità dopo 62 chilometri di pedalate; festa per Gabriele Benedetti (Olimpia Valdarnese) che, tra gli Allievi, ha alzato le braccia a 69 chilometri di distanza dalla partenza di Albese con Cassano; festeggiamenti per Giacomo Villa, che da Lambrugo a Magreglio ha corso 41 chilometri mettendosi alle spalle tutti gli altri Esordienti; doppi complimenti, infine, tra le donne per Barbara Malcotti (Allieve) e Sylvie Truc (Esordienti), che hanno guadagnato la vittoria di categoria al termine dei 42 chilometri di gara da Cesano Maderno a Magreglio. «Siamo davvero soddisfatti – racconta Mirko Monti, tra gli organizzatori della Giornata della Bicicletta – non solo per il numero dei partecipanti, ma anche per la qualità dei ragazzi in gara. E’ stata davvero una grande festa e speriamo che il prossimo anno possa crescere ancor più». Il 9 ottobre ci sarà La Giornata del Comitato, la numero 53, portata avanti dal presidente di FederCiclismo Como Franco Bettoni di cui non si sa ancora granché. Tra autorizzazioni non ancora arrivate e ipotesi di tracciati differenti rispetto a quelli tradizionali, tutto è nelle mani di Bettoni che, presente ieri mattina a Magreglio, non ha ancora svelato i dettagli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA