Undici ori dal marchio comasco Ok la prova generale per i tricolori
Da sinistra Michele Spinelli e Dario Botta

Undici ori dal marchio comasco
Ok la prova generale per i tricolori

Gara nazionale molto partecipata al Centro Remiero di Pusiano

Il Centro Remiero Lago di Pusiano ha ospitato ieri la gara nazionale del sedile fisso che ha visto una larga partecipazione di società, facendo rivivere le emozioni dei campionati italiani che l’anno scorso avevano riscosso un enorme successo.

L’evento è stato un po’ anche la prova generale dei tricolori che a settembre ritorneranno sul lago di Comabbio.

Per quanto riguarda le comasche sono 11 gli ori conquistati: tre per parte Osteno e Aldo Meda Cima, doppietta della Carate Urio, vittorie singole di Aurora Blevio, Plinio Torno e La Sportiva Lezzeno.

Per ciò che concerne i trofei in palio, la Renese porta a casa il “Guido Bianchi” e l’Arolo il “Luca Argenti”.

Da quanto si è visto nel confronto, pur se nel clima infuocato di una giornata tipicamente estiva, il sedile fisso comasco ha ancora nei “giganti” della Osteno, Michele Spinelli e Dario Botta le sue migliori carte da giocare nella categoria regina, quella dei senior.

Dario Botta e Michele Spinelli, infatti, anche in questa occasione hanno messo a segno le loro doppiette personali. A cominciare da Dario Botta in due di punta con Stefano Cattaneo e il timoniere Davide Pidutti, battendo senza appello l’ Arolo e la Verbanese.

Poi a salire sul podio più alto Michele Spinelli con il timoniere Filippo Pidutti, dopo aver dominato in singolo, senza concedere scampo a Roberto Pusinelli della Porto Ceresio e al ligure Giambattista Figari.

Dario Botta e Michele Spinelli, timonati da Filippo Pidutti, salgono poi insieme sul due di coppia senior e fanno una gara tutta in solitario, lasciando indietro l’ Arolo e i compagni di squadra Stefano Cattaneo, Jacopo Pasini con la timoniera Martina Landone.

Sul fronte giovanile brilla la Aldo Meda Cima, con Giovanni Borgonovo in singolo ragazzi. Il porlezzese, che nello scorrevole corre per il colori della Cernobbio, è stato convocato per la Coupe de la Jenusse 2019.

Bene anche il fratello Luca che si impone in singolo cadetti davanti a Luca Di Carlo della Falco Rupe Nesso e la Cerro, Valentina Mascheroni vince in singolo allievi femminile davanti a Renese e Martina Livio della Sportiva Lezzeno, mentre Andrea Erba e Matteo D’Agostino sono primi n due di coppia cadetti.

La Carate Urio fa doppietta con Vanessa e Samantha Schincariol in due di coppia allievi davanti a Melody Migliore e Sara Pidutti della Osteno ed Emma Campanella e Aurora Venini della Sportiva Lezzeno, mentre Beatrice Dileo e Anna Molinari si impongono in due ci coppia cadetti.

L’Aurora Blevio è d’oro con Clarissa Longoni in singolo junior davanti a Monica Grassi della Plinio Torno e alla Pallanza. Sul podio più alto anche i colori della Plinio Torno con Greta Iacovitti e Monica Grassi in due di coppia junior.

Chiude La Sportiva Lezzeno con Emiliano Valli, Giuseppe Fazzini e il timoniere Samuele Valli in doppio veterani.

Domenica il sedile fisso rimane sulle acque comasche, precisamente a Osteno per una gara interregionale. Sarà un’occasione in più per lo squadrone rossoverde di mostrare i muscoli.

«Siamo pronti a dare il massimo anche questa volta - assicura Michele Spinelli - tanto più che giochiamo in casa. Ma battute a parte, dobbiamo arrivare ai campionati italiani al massimo della forma».


© RIPRODUZIONE RISERVATA