Varese-Cantù, mai così derby
Amedeo Tessitori (Foto by Carlo Pozzoni)

Varese-Cantù, mai così derby

Se Cantù si è recentemente affidata a un magnate ucraino, il neo patron Gerasimenko, Varese ha invece fatto a inizio stagione una scelta autarchica

Acqua Vitasnella al completo, anzi con l’imbarazzo della scelta, quest’oggi a Varese. Bazarevich, infatti, recupera pienamente i tre influenzati della settimana (Walter Hodge, Kenny Hasbrouck e LaQuinton Ross) e, dunque, scioglierà soltanto stamattina, al termine della rifinitura in programma a partire dalle 10.30 a Cucciago, il riserbo sui nomi dei cinque stranieri (sui sette a disposizione) che calceranno alle 18.15 il parquet di Masnago. Il derby di Varese assume quest’anno contorni che senza dubbio spaziano ben al di fuori del ristretto rettangolo di gioco. Se Cantù si è recentemente affidata a un magnate ucraino, il neo patron Gerasimenko, per rilanciare il suo ruolo in campionato e in Europa, Varese ha invece fatto a inizio stagione una scelta autarchica, puntando su un pool di sostenitori cittadini per ridare slancio alla storica società varesina.


© RIPRODUZIONE RISERVATA