Verso Tokyo 2020  Comaschi remano a Sabaudia
SARA BERTOLASI IN PRIMA FILA (Foto by Gianfranco Casnati)

Verso Tokyo 2020

Comaschi remano a Sabaudia

Sara Bertolasi (Milano/Lario) non ha potuto scendere in lizza per l’acutizzarsi di una tendinite al tendine di Achille

Con la prima giornata degli Spring Trials 2020, è iniziata ieri la road map dell’Italremo verso i Giochi di Tokyo. Ieri, infatti, il gruppo olimpico che ha iniziato il terzo raduno dell’anno e che rimarrà al centro federale di Sabaudia sino al 15 marzo, ha svolto una serie di regate sulla distanza di 2000 metri, nelle quali sono stati impegnati anche i comaschi Pietro Willy Ruta (Fiamme Oro), Gabriel Soares (Marina Militare), Aisha Rocek (Carabinieri/Lario), Elisa Mondelli (Molttasio), Giorgia Pelacchi (Lario).

Pur essendo presente al raduno nella squadra olimpica femminile, Sara Bertolasi (Milano/Lario) non ha potuto scendere in lizza per l’acutizzarsi di una tendinite al tendine di Achille. Le regate hanno dato risposte positive al d.t. Francesco Cattaneo, che le ha volute appunto per testare lo stato di preparazione, in vista dei prossimi impegni agonistici, che sono molto ravvicinati per l’approssimarsi di Tokyo 2020. L’obiettivo dei tecnici federali, infatti, è di avere indicazioni per la formazione degli equipaggi da presentare ai prossimi step, che saranno dapprima il primo Meeting Nazionale il 22 marzo e poi la prima prova di Coppa del Mondo di Sabaudia il 12 aprile.


© RIPRODUZIONE RISERVATA