Visciglia è  un mago con i giovani  «Allenare i grandi? Un passo alla volta»
Antonio Visciglia (a destra)

Visciglia è un mago con i giovani

«Allenare i grandi? Un passo alla volta»

Negli ultimi 5 anni il tecnico canturino premiato tre volte miglior coach alle finali nazionali.

Cinque finali nazionali giovanili d’Eccellenza negli ultimi cinque anni, tre volte premiato miglior allenatore delle finali, uno scudetto Under 20 e un bronzo Under 15.

È l’invidiabile curriculum di Antonio “Totò” Visciglia alla guida delle squadre del Progetto Giovani Cantù. La fortuna di trovarsi al posto giusto nel momento giusto, ma indubbiamente anche i meriti e le qualità del 32enne tecnico canturino, che quindici anni fa abbandonò la carriera di giocatore sotto le ali di Pino Sacripanti per intraprendere quella di allenatore nella cantera canturina.

L’ultima perla pochi giorni fa, con il 3° posto Under 15 a Porto San Giorgio. «Perdendo solo la semifinale contro Stella Azzurra, in quella che a detta di tutti è stata la vera finale per come li abbiamo messi in difficoltà. E per tutti siamo stati quelli che hanno giocato meglio. Oltretutto eravamo senza Di Giuliomaria».

Miglior coach Visciglia e nel quintetto ideale l’ala lipomese e capitano canturino Gabriele Procida. «Stavolta me l’aspettavo, ma grazie a quello che i ragazzi hanno espresso in campo. Un gruppo molto futuribile».

Ora chissà se per Visciglia è arrivato il momento di spiccare il volo verso una panchina senior.

«Ho avuto offerte già l’anno scorso, ma qui sto bene e se devo fare un passo devo farlo nella maniera giusta. Prima però parleremo in società anche in funzione dei piani del Pgc».

L’intervista completa sulla Provincia di mercoledì 7 giugno


© RIPRODUZIONE RISERVATA