Lunedì 16 Luglio 2012

Russia: stampa, media esteri sotto tiro

(ANSA) - MOSCA, 16 LUG - Alcuni deputati del partito Russia Unita, creato dal presidente Putin ma guidato ora dal premier Medvedev, hanno preparato degli emendamenti alla legge sui mass media per definire come 'agenti stranieri' quelli che ricevono oltre il 50% dei loro finanziamenti dall'estero. Lo riferisce il quotidiano Izvestia, senza tuttavia precisare quali potrebbero essere i media interessati. Forse nel mirino potrebbero finire alcuni portali Internet.

SAV

© riproduzione riservata