Mercoledì 01 Agosto 2012

Libia: Seif Gheddafi, mi processi il Cpi

(ANSA) - L'AIA, 1 AGO - Uno dei figli del defunto dittatore libico Muammar Gheddafi, Seif al-Islam, detenuto in Libia, ha detto che vuole essere processato in Olanda per presunti crimini di guerra e che un processo in patria per lui sarebbe equivalente a una condanna a morte. In un documento presentato dai suoi avvocati alla Corte penale internazionale (Cpi) dell'Aja, Seif al-Islam ha detto "non ci sarà certamente giustizia nel caso che il procedimento sia basato su prove ottenute con la tortura"

SEC-GUE

© riproduzione riservata