Giovedì 30 Agosto 2012

Birmania: 2mila via da 'lista nera'

(ANSA) - BANGKOK, 30 AGO - I nomi di oltre 2 mila persone "indesiderate" tra cui 1.147 stranieri sono stati depennati dall'apposita "lista nera" compilata negli anni dalle autorità birmane, un ennesimo segnale di apertura da parte del governo civile del presidente Thein Sein. Tra i beneficiari della decisione c'e' anche l'ex segretario di Stato americano Madeleine Albright. Potranno rientrare anche i figli di Aung San Suu Kyi oltre a intellettuali e accademici occidentali con a cuore la causa della democrazia

Y7K-RF

© riproduzione riservata