Aids: Ban Ki-moon, progressi inadeguati

Aids: Ban Ki-moon, progressi inadeguati

(ANSA-AP) - ROMA, 19 LUG - I progressi registrati nella lottaall'Aids sono "inadeguati e fragili". Oltre metà delle personeaffette dal virus Hiv in tutto il mondo, circa 20 milioni,ancora non hanno accesso alle cure. Lo ha denunciato ilSegretario Generale dell'Onu Ban Ki-moon, aprendo a Durban laConferenza globale contro l'Aids. Attivisti presenti allaConferenza hanno già espresso il loro scetticismo sulraggiungimento dell'obiettivo fissato dalla comunitàinternazionale di debellare la malattia entro il 2030. Secondole cifre dell'Unaids 17 milioni di persone in Africa sono sottotrattamento, mentre sono 36,7 milioni i sieropositivi cheandrebbero curati. Anche il numero di nuove infezioni che siverificano ogni anno ha smesso di calare, fermandosi appenasotto i due milioni. Sul fronte dei fondi, rileva un report diKaiser Foundation e Unaids, c'è stato il primo calo in cinqueanni nel 2015, quando sono stati raccolti 7,5 miliardi didollari contro gli 8,6 dell'anno precedente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True