Allen romantico? Provo sempre ad esserlo

Allen romantico? Provo sempre ad esserlo

(ANSA) - CANNES, 11 MAG - "Romantico? Io provo sempre ad essere romantico, certo questa volta c'è di più, un fascino particolare perché le epoche passate sono romantiche, New York è una città romantica, la Hollywood degli anni '30 lo e', le storie d'amore complicate lo sono terribilmente, poi quei protagonisti tra Clark Gable e Cary Grant, amo il cinema di quegli anni, è quello che mi ha influenzato" dice Woody Allen che in Cafe' Society racconta di vite sfiorate, amori mai finiti e allo stesso momento mai vissuti appieno ne' felici. L'amore del giovane Bobby per la segretaria che a lui preferirà il ricco zio, agente delle star, nel momento in cui questi deciderà di divorziare dalla moglie. "I sogni restano sogni" si diranno i due rivedendosi anni dopo, ciascuno con esistenze cambiate. Applausi per il maestro americano e il suo cast di stelle - Jesse Eisenberg, Kristen Stewart e Blake Lively - protagonisti dell'apertura del 69/mo Festival di Cannes con una storia malinconica in cui traspare l'esperienza di vita del regista 80enne.


© RIPRODUZIONE RISERVATA