Lunedì 01 Luglio 2013

Cina: Xinjiang,Pechino accusa estremisti

(ANSA) - PECHINO, 01 LUG - Sarebbe stato un gruppo di ''estremisti religiosi'' a provocare i recenti episodi di violenza interetnica nella provincia del Xinjiang, secondo la stampa cinese. Almeno 35 persone sono state uccise la scorsa settimana a Turpan e due giorni dopo violenze che non hanno causato vittime si sono verificate a Hotan. Urumqi, la capitale del Xinjiang, e' stata teatro nel 2009 di scontri tra l' etnia locale degli uighuri, di religione musulmana, e gli immigrati cinesi provocando 197 vittime.

© riproduzione riservata