Colosseo più sicuro con 4 defibrillatori

Colosseo più sicuro con 4 defibrillatori

(ANSA) - ROMA, 16 GIU - ''Da oggi il Colosseo è il primo sito archeologico in Italia, e forse anche nel mondo, dotato di apparati di cardio-protezione per eventuali casi di arresto cardiaco''. Ad annunciarlo, il soprintendente ai Beni archeologici di Roma, Francesco Prosperetti, e il direttore del Colosseo, Rossella Rea, illustrando i quattro defibrillatori di ultima generazione donati dalla Fondazione Giorgio Castelli Onlus. Gli apparecchi, semiautomatici, saranno posizionati nei punti di maggior assembramento: due al piano terra, nella galleria di accesso del pubblico e nel locale dei coordinatori dei servizi; e due al piano superiore, vicino alla libreria e all'ascensore. La Fondazione Castelli ha provveduto anche alla formazione necessaria dei 46 dipendenti dell'amministrazione interna e dei servizi aggiuntivi, mentre, dice Prosperetti, ''stiamo pensando di allargare l'esperienza anche nella zona del Palatino''.


© RIPRODUZIONE RISERVATA