(ANSA) - ROMA, 1 NOV - Non poteva che chiamarsi 'Paura'l'autobiografia di Dario Argento: 349 pagine (Einaudi) in cui ilmaestro del brivido si racconta senza censure: la sua infanzia,la sua famiglia, i suoi film, gli amori, le passioni, leinquietudini e le paure. Dall'incontro dei suoi genitoriall'infanzia passata nello Studio Luxardo dove spiava le grandiattrici come Sophia Loren, fino ai tempi più recenti. Argentoracconta anche un momento molto intimo, quando si è trovato"sull'orlo del suicidio".