(ANSA) - ROMA, 6 MAG - Contabilizzazioni spesso "errate",particolare "aleatorietà" nelle sottoscrizioni, "violazioninormative e notevoli squilibri contrattuali in danno agli entiper la mancata valutazione della convenienza economica deicontratti". Sono alcune della "gravi anomalie" denunciate dallaCorte dei Conti nell'utilizzo degli strumenti derivati da partedegli enti locali. "Il Tesoro ha certamente una grandeesperienza nella gestione di un grande debito come quelloitaliano, tra i più grandi del mondo".