Mercoledì 22 Maggio 2013

Difesa Schettino,non abbandono'Concordia

(ANSA)- GROSSETO, 22 MAG - La difesa di Francesco Schettino ha chiesto nell'udienza preliminare di stamani il proscioglimento del comandante della Concordia dal reato di abbandono della nave. Sul resto delle accuse - omicidio colposo plurimo, lesioni colpose plurime, abbandono di incapace a bordo e mancate comunicazioni alle autorità - la difesa di Schettino sembra volersi rimettere alla decisione del gup, che comunque deve ancora sciogliere la riserva sulle richiesta di nuove perizie.

© riproduzione riservata