Fondi Ue: 'giro d'Italia' alla scoperta dei progetti europei

Fondi Ue: 'giro d'Italia' alla scoperta dei progetti europei

Il portale online multilingue 'Cosa fa l'Europa per me', realizzato dal Parlamento europeo, vuole comunicare ai cittadini quanto l'Unione abbia influito sulla loro vita migliorandola, con articoli brevi e una grafica interattiva. 

BRUXELLES - In Puglia i fondi strutturali europei hanno permesso di migliorare la tratta ferroviaria Bari-Taranto e di acquistare due nuovi treni, mentre in Valle d'Aosta cofinanziano l'estensione della banda larga fissa e mobile. Sono questi solamente due esempi fra le centinaia di informazioni che si possono trovare sul nuovo sito internet 'Cosa fa l'Europa per me' realizzato dal Parlamento europeo , che con articoli brevi e una grafica interattiva vuole comunicare ai cittadini quanto l'Unione abbia influito sulla loro vita, migliorandola. Esplorando le sezioni del sito è così possibile scoprire che la Liguria e la Toscana, insieme alla Corsica, sono destinatarie di un investimento dell'Unione europea da 1,4 milioni di euro per misurare e monitorare i venti in tempo reale, facilitando la vita a chi si occupa di pianificazione e assistenza del traffico portuale. 

In Lombardia, invece, i fondi Ue hanno permesso di lanciare il progetto 'Hub dell'innovazione inclusiva' nel quartiere milanese Lorenteggio, dove le risorse comunitarie hanno cofinanziato anche degli interventi sulle case popolari. In Calabria, prodotti d'eccellenza come la cipolla rossa di Tropea e la soppressata sono tutelati dal marchio europeo Igp, mentre a Napoli ad essere cofinanziato dall'Ue è il progetto di miglioramento della rete metropolitana.

"Gli europei si chiedono cosa abbia fatto l'Ue per loro: questo nuovo sito fornisce risposte chiare e comprensibili. Sarà uno strumento prezioso per avvicinare l'Europa ai cittadini", ha spiegato il presidente dell'Eurocamera, Antonio Tajani, presentando il nuovo portale.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA