Gdf scopre frode toner da 600 mln euro

(ANSA) - ASCOLI PICENO, 27 SET - La Guardia di finanza diAscoli Piceno ha scoperto una maxi frode fiscale da 662 milioni nel settore del commercio di prodotti informatici, toner ecartucce. 78 le aziende coinvolte, 87 le persone denunciate avario titolo, anche per riciclaggio. Stando all'indagine, incodice 'Fast Print', sarebbero state emesse fatture false per484 mln e riciclati 690mila euro. Le aziende sono in Lombardia,Piemonte, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Lazio, Umbria,Marche, Abruzzo, Campania, Puglia, Calabria e Sicilia. Le due società 'cartiera' erano a Roma e Milano, ma gliinvestigatori hanno ricostruito scambi commerciali con laGermania, Olanda, Romania, Estonia, Danimarca, Austria, RegnoUnito, Ungheria, Cipro, Svizzera, Lussemburgo e Slovenia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}