Gillo Dorfles, ognuno ha il suo Vitriol

Gillo Dorfles, ognuno ha il suo Vitriol

(ANSA) - MILANO, 12 GEN - "Ognuno deve costruirsi il suo Vitriol". L'auspicio e' di Gillo Dorfles, presente oggi in Triennale, a Milano, in visita alla mostra 'Vitriol, Disegni di Gillo Dorfles, 2016' e dove oggi si inaugura anche Francesco Somaini, Uno scultore per la citta', New York 1967-1976', che va avanti fino al 5/2. Il grande critico, 106 anni ancora portati con disinvoltura, si è complimentato per l'allestimento e ha conversato con i giornalisti. "Io sono l'inventore di Vitriol (un'opera - simbolo a meta' tra ricerca artistica, filosofia ed esoterismo, ndR) ma in quanto inventato gli si può attribuire qualsiasi qualità, ognuno cerchi il suo, la ricerca in campo artistico non può finire mai". "La ricerca della Pietra filosofale e' quella del mistero che sta alla base della vita - ha aggiunto - Come vedo la mia? Una Pietra piccola, poco pesante".


© RIPRODUZIONE RISERVATA