Venerdì 22 Novembre 2013

Greenpeace:Mosca contesta Amburgo

link

(ANSA) - MOSCA, 22 NOV - Mosca si riserva di esaminare la sentenza del tribunale internazionale per il diritto marittimo sul caso della nave di Greenpeace ma parte dal presupposto che il tribunale non abbia giurisdizione sulla vicenda. Lo riferisce il ministero degli esteri russo. Mosca invoca il fatto di aver ratificato nel 1997 la convenzione Onu sul diritto marittimo allegando una dichiarazione nella quale precisa di non accettare procedure che portino il tribunale a decisioni vincolanti sulla sovranità nazionale.

© riproduzione riservata