Morante, donne basta essere oggetti

(ANSA) - ROMA, 28 DIC - Più che dare risposte "volevo fare un'esortazione alle donne. Quando viviamo il momento di passaggio in cui sentiamo che inizia a scemare l'interesse maschile, cerchiamo di diventare soggetti, invece di preoccuparci di rimanere oggetti". E' il senso che ha dato Laura Morante alla sua seconda opera da regista, Assolo, commedia agrodolce, con fra gli altri, Piera Degli Esposti, Carolina Crescentini,Gigio Alberti e Francesco Pannofino, in uscita il 5/1 in 200 copie con Warner.


© RIPRODUZIONE RISERVATA