Opera Roma tra classico e tradizione

Opera Roma tra classico e tradizione

(ANSA) - ROMA, 16 GIU - Un teatro in forma smagliante, aperto, internazionale, che raccoglie la sfida di farsi guida culturale della Capitale: il Teatro dell'Opera di Roma, mentre gode del successo della stagione ancora in corso (con un 7,5% in più rispetto alla crescita dello scorso anno), si prepara ad offrirne un'altra ancora più ricca, ampliando i propri orizzonti verso l'Europa e il mondo. Ben 17 spettacoli (11 opere e 6 balletto), grandi coproduzioni con i principali teatri internazionali, e una lunga serie di attività extra affollano un cartellone variegato, che propone il grande repertorio della tradizione accanto al contemporaneo. In stagione Trovatore, Rigoletto e Traviata per Verdi, Così fan tutte per Mozart e il Viaggio a Reims per Rossini, ma anche la Lulu di Berg. Tra i grandi nomi i direttori Gatto e Abbado, e i registi Kentridge, Bellocchio, Vick, Barberio Corsetti e Michieletto. Per la danza, classici come Lo Schiaccianoci accanto ai contemporanei Ekman, Prejlocaj e Robbins.


© RIPRODUZIONE RISERVATA