(ANSA) - ROMA, 12 DIC - "Abbiamo notato in Gentiloni uncambio di tono. Faremo una opposizione puntuale, ma unadiscontinuità vera sarebbe importante". Lo ha detto ilcapogruppo Fi al Senato, Paolo Romani dopo l'incontro allaCamera con Paolo Gentiloni, osservando di apprezzare il fattoche "il premier incaricato ha detto che il governo non saràprotagonista del processo di riforma della legge elettorale chesarà delegato alle forze parlamentari". Secondo Romani, "la legge elettorale va approfondita dopo il24 gennaio, ma si può ragionevolmente cominciare a lavorare daora. Sicuramente la nuova legge dovrà tenere contodell'equilibrio tra rappresentanza e governabilità, soprattuttose si pensa che la prossima legislatura possa esserecostituente".