Ruggeri, racconto miei simili con pietas

Ruggeri, racconto miei simili con pietas

(ANSA) - ROMA, 4 FEB - "Stavolta mi sembra di avere un occhiopiù interessato e affettuoso verso i miei simili, li descrivocon meno rabbia e invettiva dell'ultimo disco". Enrico Ruggeridescrive così Un viaggio incredibile, il doppio cd con 9inediti, con i successi del suo repertorio tra l'86 e il '91 econ 4 cover di David Bowie, omaggio al Duca Bianco mortorecentemente, che uscirà il 12 febbraio mentre il cantautoresarà in gara al Festival di Sanremo con il brano Il primo amorenon si scorda mai. Alle spalle ha già 9 partecipazioni e due vittorie (nell'87con Si può dare di più insieme a Gianni Morandi e Umberto Tozzie nel 1993 con Mistero): "Non so se non ci sarà un due senzatre, ma non credo, perché il televoto penalizzerà quelli comeme. Io però punto alla classifica del tempo", dice Ruggeri -impegnato anche nella scrittura di un nuovo romanzo, un giallo -che per la serata delle cover ha scelto 'A canzuncella degliAlunni del Sole che canterà in napoletano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}