Sara Pichelli, mio Spider-Man per Marvel

(ANSA) - VENEZIA, 8 APR - Miles Morales, 13enne nero, afroamericano da parte di padre e portoricano da parte di madre, brillante, insicuro, sensibile, nerd, amante della scienza: è il nuovo Spider-Man, apparso 5 anni fa, dopo la morte (momentanea) di Peter Parker, nell'universo Ultimate dei fumetti Marvel, sotto la direzione creativa di Joe Quesada. A firmarlo lo scrittore Brian Michael Bendis e la disegnatrice Sara Pichelli, marchigiana, classe 1983, protagonista di una mostra con il suo 'Uomo Ragno' a Cartoons on the bay, festival dell'animazione crossmediale e della tv dei ragazzi, organizzato a Venezia da Rai Com. La fumettista italiana è arrivata nel gotha dei comics nel 2008, attraverso "l'unico concorso mondiale alla ricerca di talenti organizzato dalla Marvel". "Quando mi hanno detto che avevano intenzione di uccidere Spider-Man e sarebbe toccato a me disegnare quello nuovo, nero, mi è preso un colpo - racconta -. C'erano già supereroi appartenenti a minoranze, ma finora non si erano toccate le icone come Spider-Man".


© RIPRODUZIONE RISERVATA