Soldini, racconto arte della tipografia

Soldini, racconto arte della tipografia

(ANSA) - ROMA, 4 AGO - Il regista Silvio Soldini (Pane e tulipani, Agata e la tempesta) torna in sala dall'8 settembre (grazie a I Wonder Pictures e Unipol Biografilm Collection in collaborazione con Fil Rouge) con il documentario Il fiume ha sempre ragione, la storia di due uomini che nel mondo moderno hanno fatto della passione che li anima, quella per la tipografia tradizionale, un manifesto. Sono Alberto Casiraghy, editore, aforista, illustratore, e fondatore della casa editrice Pulcinoelefante con la sua bottega a Osnago meta di artisti, disegnatori e poeti e, oltre il confine svizzero, a Mendrisio, Josef Weiss che ha fondato il suo Atelier della Stampa e della Rilegatura d'Arte e nelle sue edizioni artistiche unisce la sensibilità del grafico con la tecnica del restauratore. Nell'arte di questi due uomini si riflette la poesia dei grandi autori che hanno frequentato i loro atelier o che grazie al loro lavoro hanno potuto godere di edizioni di pregio, da Alda Merini a Bruno Munari, da Maler ad Allen Ginsberg.


© RIPRODUZIONE RISERVATA